Print This Post Print This Post

Lo hanno ribadito ancora una volta i rappresentanti dei comuni

Acqua in Puglia: evitare la privatizzazione

I rappresentanti dei comuni pugliesi che hanno ribadito il no alla privatizzazione dell'acqua

I rappresentanti dei comuni pugliesi che hanno ribadito il no alla privatizzazione dell’acqua

I Comuni pugliesi sono pronti ad assumersi la responsabilità della gestione dell’acqua nell’interesse collettivo dei cittadini. Lo hanno ribadito lo scorso 22 maggio a Bari, durante l’Assemblea regionale ANCI, adottando formalmente una delibera proposta dalla presidente Fiorenza Pascazio, che ha raccolto un consenso unanime e trasversale, come da migliore tradizione ANCI.
“Confidiamo ancora nell’interlocuzione politica tra Ministeri competenti e Regione e nelle reciproche aperture per affrontare le questioni tecniche e superare eventuali profili di legittimità della Legge regionale 14/2024, laddove possibile attraverso una modifica”, sottolinea in proposito la Presidente ANCI Puglia Fiorenza Pascazio. “Bisogna -continua poi – sedersi a tavolino e trovare soluzioni condivise per evitare la privatizzazione dell’acqua in Puglia; uno scenario improponibile che preoccupa fortemente i sindaci e le comunità, i quali in più occasioni hanno manifestato di voler preservare e mantenere saldamente la gestione del servizio idrico integrato in mano pubblica a tutela dell’interesse collettivo, per garantire equa accessibilità, efficienza e qualità dei servizi”.

doc1 copia

Stampa

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*